Giro Nero a Porto S.Stefano

Il nostro giro parte da Porto S.Stefano dal parcheggio Sant’Andrea posto all’ingresso del paese, si percorre la strada statale e al Km 1.4 in corrispondenza del cartello stradale di Pozzarello si gira a destra e si percorre una strada asfaltata per 300 mt quindi si gira a destra al Km 1.7 dove comincia una impegnativa strada sterrata in salita che ci conduce, dopo 3 Km, mantenendo la destra fino al forte di Pozzarello.

Difficile da intuire venendo da mare ma molto ben individuabile dall’alto per i suoi robusti bastioni e terrapieni. Dopo la visita all’esterno del fortino si prosegue per la torre dell’argentiera (4.9 km) che si può ammirare dalla strada che passa sottostante o dopo una ripidissima salita da vicino.

Continuando il nostro giro, dopo una veloce discesa di una strada in cemento al Km 5.6, si gira bruscamente a sinistra dove comincia una salita che dopo 100 mt ci fa svoltare a destra per la località cannatelli fino al Km 6.7 dove si incontra la strada asfaltata del campone e mantenendo la sinistra si arriva al Km 8.2.

Da lì si può ammirare il bellissimo paesaggio sulle isole di Giannutri e del Giglio. Prima che cominci la discesa si gira a sinistra e si percorre una strada sterrata impegnativa per 200 mt in salita per poi scendere mantenendo la destra e passando un breve tratto di asfalto si arriva al Km 10.2 dove si gira a sinistra per poi al km 10.6 in corrispondenza di un cartello indicante “ATTENZIONE” girare a destra dove incontriamo alcuni saliscendi impegnativi. Al Km 14.00 giriamo a sinistra per arrivare al campo di calcetto (Km 14.7) e seguendo la sinistra al Km 16.00 incrociamo sulla strada panoramica per Porto Ercole.

Questa strada sterrata ricca di panoramiche calette ci porta fino al Forte Stella (km 20.8) dai bastioni del quale si può ammirare uno spettacolo indimenticabile con la Spiaggia dello Sbarcatello, Ansedonia, l’Isola Rossa, il Tombolo della Feniglia.

Da lì si scende sulla strada asfaltata fino al Km 22.00 in corrispondenza di due colonne si sale su per la strada del pinpinnacolo. Questa è una salita molto impegnativa anche se la strada è in cemento ma il suo dislivello è notevole, la salita termina al Km 27.2 dove comincia la strada asfaltata che passa sotto le antenne della RAI e al Km 30.4 in corrispondenza di un cartello della provincia di Grosseto si gira a Sinistra per scendere, attraversando un insidioso tratto sterrato, fino alle case dell’Olmo e poi proseguire per una strada asfaltata fino al bivio della strada statale per Porto S.Stefano dove al parcheggio Sant’Andrea e 40 km termina il nostro giro.